mercoledì , 29 Gennaio 2020

Pensioni: Inps sbaglia importi, a gennaio assegni più bassi. Rimborsi da Febbraio

Brutta sorpresa a gennaio per molti pensionati. Secondo le segnalazioni giunte alle sedi territoriali della Fipac ed al Patronato Epasa Itaco , e confermate dalla stampa e dalle denunce di altri sindacati, sono molti i percettori dell’assegno previdenziale ad avere ricevuto un importo più basso del previsto per un errore dell’Inps.

Un errore dovuto all’errato calcolo del Bonus Poletti, un aumento varato durante il governo Renzi: i suoi beneficiari, infatti, si sono visti annullare per sbaglio l’erogazione, che non è stato applicato sul conguaglio del 2020 con conseguente diminuzione dell’assegno.

L’Inps ha assicurato che l’errore verrà sistemato a breve, probabilmente già con l’assegno di febbraio. Dall’Istituto di previdenza garantiscono che non sarà necessario chiedere il rimborso, perché le cifre spettanti verranno accreditate automaticamente.

“Saremo vigili e monitoreremo l’effettivo rimborso dei pensionati da parte dell’Inps”, assicura il Presidente dei pensionati Sergio Ferrari. “In caso di mancato rimborso invitiamo gli associati a rivolgersi alle sedi Fipac e del patronato del loro territorio”.

Scroll To Top

-Secure checked 2019-