domenica , 22 Settembre 2019

Pensioni: a luglio in pagamento la “quattordicesima”

Lo annuncia l’Inps in una nota nella quale comunica i requisiti reddituali per il 2019

Anche quest’anno sulla mensilità di luglio l’INPS erogherà d’ufficio la somma aggiuntiva (c.d. quattordicesima) a favore dei pensionati che, alla data del 31 luglio 2019, hanno un’età maggiore o uguale a 64 anni, in presenza di determinate condizioni reddituali personali.

Lo annuncia l’Istituto in una nota nella quale comunica i requisiti reddituali per il 2019.

L’INPS precisa che “per consentire la corresponsione d’ufficio a una platea più ampia di beneficiari, è stata effettuata, oltre a quella ordinaria, una lavorazione aggiuntiva, con pagamento del beneficio il giorno 8 luglio 2019”.

La quattordicesima consiste in una somma variabile a seconda del reddito annuo del richiedente, in relazione agli anni di contribuzione.

A coloro che perfezionano il requisito anagrafico dal 1° agosto (per la Gestione privata ed Enpals) o dal 1° luglio (per le Casse pensionistiche della Gestione pubblica) al 31 dicembre 2019 e ai soggetti divenuti titolari di pensione nel corso del 2019, sempre a condizione che rientrino nel limiti reddituali, la somma sarà attribuita con la rata di dicembre 2019.

Gli interessati saranno informati dalla Direzione Generale del pagamento della quattordicesima con l’indicazione dell’importo.

Scroll To Top

-Secure checked 2019-