lunedì , 23 Maggio 2022

CUPLA, incontro con la presidenza della conferenza delle regioni e province autonome

In data 4 Aprile 2022, si è tenuto, in videoconferenza, l’incontro tra le Organizzazioni Sindacali dei Pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL, CUPLA (a cui aderisce Fipac Confesercenti) e la Presidenza della Conferenza delle Regioni e Province Autonome. All’incontro non ha potuto partecipare il Presidente Massimiliano Fedriga, per sopraggiunti impegni istituzionali, ma la Conferenza delle Regioni e Province Autonome è stata rappresentata dall’Assessore Tilde Minasi (Coordinatrice Commissione Politiche Sociali), dall’Assessore Raffaele Donini (Coordinatore Commissione Salute) e da Stefano Mirabelli (capo ufficio stampa e comunicazione).

Per la componente sindacale erano presenti: Ivan Pedretti, Antonella Pezzullo, Lorenzo Mazzoli (SPI-Cgil) – Emilio Didonè, Alessandro Donelli, Anna Maria Battizzocco (FNP-Cisl) – Carmelo Barbagallo, Livia Piersanti, Francesca Salvatore (UILP-UIL) – Gian Lauro Rossi, Giovanni Giungi, Gianni Tel, Andrea Lepri (CUPLA).

Nel corso dell’incontro sono stati evidenziati alcuni argomenti ritenuti rilevanti e condivisi dai rappresentanti dei pensionati di SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL e CUPLA.

Nello specifico, abbiamo chiesto che i temi illustrati nell’incontro (per gli aspetti che interessano specificamente pensionate e pensionati), siano messi al centro del confronto tra i Sindacati dei Pensionati e la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome che potranno costituire la base di un futuro Protocollo di Intesa. Le più importanti tematiche evidenziate sono: le risorse e l’attuazione del PNRR, in particolare per quanto riguarda la Missione 5 (inclusione e coesione) e la Missione 6 (salute) e le  ricadute sull’assistenza sanitaria/sociale nel territorio; l’approvazione di una legge nazionale sulla non autosufficienza e le politiche regionali a tutela delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie; la riforma della sanità territoriale alla luce del  Dm 71; l’integrazione dei servizi sociosanitari; la riforma delle strutture socio sanitarie residenziali per anziani e lo sviluppo di una nuova politica della residenzialità; l’invecchiamento attivo; la digitalizzazione della sanità e la telemedicina; l’esclusione digitale della popolazione anziana; la rigenerazione urbana e le politiche dell’abitare.

Su questi temi, i sindacati dei pensionati hanno chiesto di costruire un percorso condiviso con la Conferenza delle Regioni e con il suo Presidente Fedriga, al fine di sottoscrivere un protocollo di intesa che risulti anche sintesi delle varie esperienze già avviate in molte Regioni e che sia trasmesso alle istituzioni regionali e alle strutture sindacali regionali e territoriali, così da promuovere e facilitare il dialogo e la concertazione.

A chiusura della riunione, gli Assessori coordinatori Minasi e Donini si sono mostrati disponibili a continuare il confronto sulle istanze evidenziate dai sindacati pensionati e a organizzare ulteriori incontri futuri, con l’obiettivo di realizzare un percorso costruttivo di dialogo e di confronto tra le parti.

Scroll To Top

-Secure checked 2019-