mercoledì , 26 giugno 2019

Fipac Veneto: no ai tagli nella sanità della Regione

L’Assessore regionale, Manuela Lanzarin, ha rassicurato che la Regione non ha intenzione di fare nessun taglio



La Fipac Confesercenti, unitamente alle altre organizzazioni di categoria, è in allarme per la situazione della sanità regionale in Veneto, sia per i tagli ai posti letto che per la carenza del personale medico e infermieristico, organizzando presidi e manifestazioni difronte ai maggiori ospedali della Regione.

“La Regione – ha dichiarato il presidente della FIPAC del Veneto Lino Ferrin, sta di fatto cancellando un modello sanitario che ha fatto del Veneto una delle Regioni più virtuose in tema di sanità, organizzato con presidi territoriali diffusi e con strutture di medicina di gruppo integrata”.

L’Assessore regionale, Manuela Lanzarin, a conclusione di una Giunta straordinaria convocata su questi temi, ha rassicurato che la Regione non ha intenzione di fare nessun taglio, salvaguardando i 68 ospedali, i 754 reparti, e i 19.800 posti letto.

Malgrado le affermazioni e gli impegni, dell’Assessore, l’attenzione della categoria resta alta, finché, quanto dichiarato, non trovi un riscontro nelle schede del Piano sanitario Regionale.

Scroll To Top

-Secure checked 2018-